Al Girasole

di Tommaso De Beni.

A Giorgio, ché gli mangio tanto bene.

Portami al Girasole ch’io mi mangi

un bel panino

e se non ho fame mi beva un crodino,

il girino (che fa?)

se scrocca la gran farsa

della Piadina libera o la fretta

d’una povera piccola bruschetta,

tra un ghe xe ‘l dotor, ma mì no go mia mal

e un grassie siòr dal tuo mustacchio

o un ghemo finìo i sucòi…

fate voi, fate voi, ma tu però portami al Girasole

ché appassisco di fame!

Annunci
Comments
One Response to “Al Girasole”
Trackbacks
Check out what others are saying...


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: