Leggi e scarica Conaltrimezzi #3, di Gennaio 2011

Dal Basso verso l’Alto. Iniziative autonome slegate da logiche di cultura dominante. Una volta si sarebbe parlato di Controcultura, un concetto che giusto qualche anno fa avrebbe avuto tutt’altra fortuna e forse anche più senso. Oggi la potenziale massificazione di qualsiasi fenomeno rende la realtà, e le realtà contenute in essa, indistinguibile, un confuso calderone. … Continua a leggere

Se sei Saviano ti tirano le pietre. I sanpietrini di Piazza del Popolo

di Alberto Bullado.   Dobbiamo arrenderci. Ogni cosa che dice o che fa Saviano comporta una slavina di polemiche. Alle volte meritate, altre meno. Questo in virtù di quello che dice, tutt’altro che oro colato, o di quello che rappresenta (o che gli è stato cucito addosso?). Riassumo l’antefatto per chi non sapesse di cosa … Continua a leggere

Amore mio infinito, Aldo Nove

di Eugenia Giancaspro. Il libro più che in capitoli è diviso in sequenze musicali, le emozioni intatte di chi scrive migrano in chi legge senza la mediazione ponderata della punteggiatura. Una scrittura camaleontica quella di Aldo Nove,che si lascia sempre bellamente riconoscere,come una voce inconfondibile,come una firma invisibile che riassume uno stile,unico,che si adatta ad … Continua a leggere

Alessandro Baricco, Seta

di Alessandra Farinella. Hervé Joncour è un uomo mediocre, che vive una vita mediocre in un mediocre paesino francese. Naturalmente è sposato con una donna mediocre; infine accetta con un misto di ammirevole apertura mentale e sconfortante passività di intraprendere progetti, professioni e viaggi. Proprio uno di questi viaggi di lavoro lo porterà in Giappone, … Continua a leggere

Gli ultimi giorni di Berlusconi. Ridete che la mamma ha fatto i gnocchi.

di Alberto Bullado. Lo scenario sembra essere quello de La Caduta, film del 2004 diretto da Oliver Hirschbiegel. Un bunker asfittico in una Berlino ridotta in macerie pronto a tramutarsi nel sepolcro dell’uomo più odiato del secolo. O forse anche no, poiché i confronti potrebbero fermarsi allo sfilacciato parallelo estetico. E soprattutto perché potrebbe non … Continua a leggere

LEIELUI Andrea De carlo

di Alessandro Macciò. Per apprezzare Leielui, bisogna partire da una constatazione imprescindibile: ogni libro di Andrea De Carlo recupera modelli e temi dai precedenti, assemblandoli però con nuove combinazioni e producendo dunque soluzioni sempre inedite. Il ricorso di prototipi maschili, di argomenti quali il viaggio e la fatalità e di altre scelte stilistico-narrative rendono l’opera … Continua a leggere

Il testamento di Mario

di Tommaso De Beni. Ho spergiurato su Dio e sul mio onore e no, non ne provo dolore. […] L’invidia di ieri non è già finita: stasera vi invidio la vita. Fabrizio De André. Lunedì sera, durante Vieni via con me, Fabio Fazio ha dato la notizia della morte del grande regista Mario Monicelli. È … Continua a leggere

(Non) Arrendersi

di Marco Vezzaro. A questo punto, dopo critiche unanimi, penso che mi rimanga soltanto di chiedere pubblicamente scusa. E’ il caso che lo faccia, chiedo scusa. Sono stato frainteso in più punti e anche da persone che mi conoscono bene, che conoscono le mie posizioni e il mio sentire di fronte a questa protesta a … Continua a leggere