• E’ uscito WRITE NOT DIE – la nostra prima raccolta di narrativa esordiente

  • Annunci

Ci siamo trasferiti su CONALTRIMEZZI.COM

ConAltriMezzi ha cambiato casa. Come avevamo anticipato qualche tempo fa, ci siamo trasferiti su un nuovo sito, CONALTRIMEZZI.COM, che d’ora in poi conterrà qualsiasi nostro nuovo aggiornamento. Clicca sull’immagine per accedere al nuovo sito: Con un po’ di nostalgia siamo costretti ad abbandonare questo blog dopo quasi due anni di attività. Dopo un breve periodo … Continua a leggere

Paolo Volponi – Il sipario ducale

di Tommaso De Beni. Il sipario ducale è un romanzo particolare sin dalla sua genesi. Fu infatti scritto in pochi mesi “per protestare” contro il gusto dei critici e dei lettori italiani che nel 1974 accolsero con favore La storia di Elsa Morante (romanzo che venne pubblicizzato in una maniera che in un certo senso … Continua a leggere

Il più grande spettacolo dopo lo spread

di Alberto Bullado. Fiorello ha fatto il botto in una nazione dove sono i ministri piangere per i salassi economici e non i loro (non) elettori. Il caso di Fiorello viene quindi buono per parlare di qualcos’altro che non sia la crisi, della quale nessuno ha voglia di capirci nulla. Funziona un po’ come i … Continua a leggere

Romain Gary-Educazione europea

di Egidio Ferro Educazione europea, Neri Pozza, 271 pp. – romanzo d’esordio di Romain Gary, nel 1945 – rientra in quella ristretta categoria di romanzi capace di conciliare la trama narrativa e l’annuncio che l’autore vuole trasmettere al lettore. La storia vede come protagonista un giovane ragazzo polacco di nome Janek che vive negli anni … Continua a leggere

È uscito WRITE NOT DIE

È uscito WRITE NOT DIE, raccolta di racconti inediti curata da ConAltriMezzi, edita da Cleup (Cooperativa Libraria Editrice Università di Padova). Prefazione di Guido Baldassarri. 12 racconti. 12 autori under 30. Padova, la sua università, migliaia di studenti tra i quali vibra una passione nascosta e senza voce: sogni e idee che spesso non trovano … Continua a leggere

Nuovi Segnali 2011 – Ultimo Appuntamento. Il gioco

di Valeria Nanci. Giunge alla sua conclusione la rassegna di arte contemporanea Nuovi Segnali 2011 promossa da Progetto Giovani di Padova. Guido Bartorelli, uno dei promotori dell’ iniziativa e professore dell’Università, introduce la presentazione e i curatori, suoi alunni del Dams, ringraziando chi come lui ha creduto e collaborato a questo progetto. Spiega, Bartorelli, che … Continua a leggere

PHILIP ROTH – HO SPOSATO UN COMUNISTA

di Egidio Ferro. Negli anni del maccartismo, Ira Ringold, noto come Iron Rinn, è un attore radiofonico di successo  nella trasmissione Liberi e audaci. Attivista sindacale e membro del partito comunista americano, prima di immergersi sotto i riflettori della ribalta, è stato scava fossi, bracciante, garzone, scaricatore di porto, nonché soldato dell’esercito, ove legherà con … Continua a leggere

Nuovi Segnali 2011 – Sesta Settimana. Famigliarità ed estraneità

Nuovi Segnali 2011 – Sesta Settimana. Famigliarità ed estraneità di Emanuele Caon. Siamo giunti al sesto appuntamento di Nuovi Segnali 2011, che ricordo non essere l’ultimo in quanto la seconda esposizione della mostra verrà recuperata la prossima settimana (salvo ulteriori rinvii dal 30 novembre al 7 dicembre). Per quanto riguarda l’esposizione in corso, questa volta … Continua a leggere

Nuovi Segnali 2011 – Quinta Settimana. Identità

Nuovi Segnali 2011 – Quinta Settimana. Identità di Antonio Lauriola. La quinta[1] esposizione della rassegna Nuovi Segnali 2011, tutta allestita su un’unica parete – quella di fondo – della mensa di via San Francesco, sembra voler celare la complessità delle opere dei tre artisti selezionati tra i numerosi dell’archivio GAI. I numerosi presenti all’evento di … Continua a leggere

Paul Auster – Sunset Park

di Tommaso De Beni. L’ultimo romanzo di Paul Auster è a mio avviso un esempio dell’esistenza di una linea realista (o per meglio dire realistica) all’interno del postmoderno. La critica tematica e gli studi di genere hanno dimostrato negli ultimi anni come nella letteratura postmoderna (o postmodernista) il soggetto corporale tenda ad assumere un ruolo … Continua a leggere

La liberazione dei tigrotti di carta

di Alberto Bullado. Uno dei miei primi pensieri alla caduta di Berlusconi, sbirciando su la 7 Antonio Padellaro, direttore del Fatto Quotidiano, che contempla in diretta la fine del Cavaliere, è stato il seguente: bene, e adesso che Lui non c’è più d’ora in poi cosa scriveranno i giornali, soprattutto quelli di “una certa parte”? … Continua a leggere

Arte contemporanea? Ne abbiamo parlato con Guido Bartorelli

di Paolo Radin. Pubblichiamo un’intervista a Guido Bartorelli, riceratore e docente di storia dell’arte contemporanea dell’Università di Padova. Particolarmente attivo nella promozione di giovani artisti, al di là dell’ambito accademico, Bartorelli è promotore e organizzatore della rassegna Nuovi Segnali 2011 allestita in queste settimane presso la mensa universitaria di via S. Francesco. Alla luce dei … Continua a leggere

Novità: nuovo numero, nuovo sito, nuovo libro

Novità in casa ConAltriMezzi: nuovo numero in fase di elaborazione (CAM#06), un nuovo sito in costruzione, un nuovo libro in arrivo. L’abbiamo ribadito più volte: CAM è una realtà in movimento, che intende sperimentare nuove forme d’espressione e che non vuole limitarsi al blog o alla sola rivista online. Dopo aver preso parte ad alcuni … Continua a leggere

Nuovi Segnali 2011 – Quarta settimana. Noi e gli altri

Nuovi Segnali 2011 – Quarta settimana. Noi e gli altri di Tommaso De Beni. Giunge al suo quarto appuntamento l’iniziativa Nuovi segnali 2011 presentando anche questa volta tre artisti emergenti selezionati dall’archivio GAI (giovani artisti italiani) e curati dagli studenti del Dams. Nel comunicato stampa non si esplicita la scelta di un tema comune, ma … Continua a leggere

Ho visto gente brindare

di Antonio Lauriola. Da qualche giorno assisto incredulo all’ottimismo generalizzato che scuote l’Italia dell’opposizione. Non l’Opposizione parlamentare, sia chiaro, perché quella ha ben poco a cui aggrapparsi, ma quella gran fetta di popolo che, tra un’indecisione e una incazzatura da bar, non vede l’ora che Berlusconi scompaia dalla scena politica italiana. Bene. Il signor Silvio … Continua a leggere