01 – Conaltrimezzi, tesi ed illusioni

La redazione di conALTRImezzi presenta il numero #1 di Marzo 2010!Gli articoli sono consultabili online scegliendo fra il menù delle sezioni a destra, oppure in formato rivista, sfogliabile e stampabile nell’ARCHIVIO. Di seguito proponiamo l’editoriale e il sommario del numero di questo mese. Altri passi Numero uno. Sembra un inizio, invece è un passo avanti, … Continua a leggere

Al Girasole

di Tommaso De Beni. A Giorgio, ché gli mangio tanto bene. Portami al Girasole ch’io mi mangi un bel panino e se non ho fame mi beva un crodino, il girino (che fa?) se scrocca la gran farsa della Piadina libera o la fretta d’una povera piccola bruschetta, tra un ghe xe ‘l dotor, ma … Continua a leggere

Desolazione di un povero montaliano antipascoliano

di Marco Vezzaro. Non chiederci la poesia che ormai noi vomitiamo qui tocca anche a noi studenti la nostra parte di vertigine, ed è sperar che si limoni o una trombata d’oro con solarità. Me l’ha chiesta e bene non seppi, fuori del prodigio, Dio bono, bono, bono! Studiai questo ciocco bruciato ore e ore … Continua a leggere

Rime al cuore, morto l’altro dì (e al fegato spappolato che sta così così)

di Sara Apostoli. Metro: quartine dantesche con iati sparsi T’ho fatto una baruccia bianca tra i rosai, Animuccia mia monacata, di che sei morta?! -Morta, morta di dolore…! Cuore, mio cuore poverello! T’ho messo in un cimitero Coll’immaginetta del Cristo… Di che sei morto?! -Morto, son tanto morto di malinconia… Triste piangi, rene malinconico, t’ho … Continua a leggere

Pensando Pittura, Pensando…mi

Inaugurata a Padova la mostra omaggio alla pittura analitica. Galleria La Rinascente, piazza Garibaldi; dal 27 gennaio al 27 febbraio 2010 Galleria Anfiteatro Arte, via Ognissanti 33; dal 18 febbraio al 24 aprile 2010 di Martina Schiavon. Copiose lave monocromatiche cristallizzate sull’ordito di canapa della tela. Pennellate incalzanti e voluttuose. L’amplesso emotivo dell’autore relegato in … Continua a leggere

I colori del sacro: Terra!

Quinta rassegna internazionale di illustrazione per l’infanzia Gallerie del Palazzo Vescovile, sede del Museo Diocesano di Padova, dal 27 novembre 2009 all’11 aprile 2010 di Stefano Renga. Che cos’è per voi la Terra? Questa la domanda posta a più di 90 illustratori provenienti da decine di Paesi. La risposta è una originale e caotica teoria … Continua a leggere

Una lotta di classe di nome Avatar

di Alberto Bullado. Avatar è un film che ritrae una lotta di classe. E non si fa riferimento a quella rappresentata nel film che coinvolge umani imperialisti supertecnologici e slanciati gattoni blu. Forse allora che si intende lo scontro tra due concetti di cinema: il mainstream hollywoodiano, fascinoso, gigantesco, muscolare, commerciale, arrembante, cannibale e quello … Continua a leggere

Destini improbabili

di Tommaso De Beni. Al festival di Pastrufazio impiccheremo un angelo che non ha voluto farsi riconoscere, a colei che piange regaleremo un topazio per frenare le angosce, all’impostore ipocrita spaccheremo la faccia, alla madre dedicheremo una canzone, all’amante soffriremo un pranzo, al tossico un posto da Costanzo, all’autore di bestseller leggeremo Manzoni, alla moglie … Continua a leggere

[O dal tuo vergine afflato assurgere]

di Tommaso De Beni. O dal tuo vergine afflato assurgere ombre di sogni e memorie di vertigini, o Morte, o Inganno! E dietro ogni passo un senso, dietro ogni cosa una voce, se la Vita in croce, se forse chissà magari non so, tu, odi quest’ode all’amica dimagrita e smagata, l’odi tu? No, tu lodi. … Continua a leggere

Animal Symbolicum

di Tommaso De Beni. Non sono all’altezza della mia follia: un cavallo mangiava un pappagallo mentre un granchio pizzicava il seno ad una bella vestale il cui tallone schiacciava la testa d’una serpe: che cos’è in fondo l’uomo senza la pazzia? Un vaso pieno di tori si ruppe al volo di farfalle che libere sarebbero … Continua a leggere

Era Nero

di Damiano Gui. Era nero. Tanto risaltava sulla neve che non potei ignorarlo. Scrollai le scarpe dai cristalli caduti nel chiudere la portiera, saltellai sulle sagome di ferro da stiro lasciate dagli altri nel bianco. Lui mi guardò, registrò, analizzò, frugò quindi nella neve e ne cavò una ciambella di plastica grigia farcita di ghiaccio. … Continua a leggere

La vera storia di San Giorgio e il drago

di Tommaso De Beni. La verità è che Giorgio era un vile. Per di più ossessionato dall’amore non corrisposto, cioè le donne che lui amava non volevano saperne di lui o lo vedevano solo come un amico, e quelle poche sciagurate che amavano lui subivano la stessa sua sorte, cioè egli le rifiutava perché non … Continua a leggere

Cosa dire di Coelho

di Federico Donatiello e Isacco Tognon. Due parole anche per l’Illuminato brasiliano. Meglio: due parole per introdurlo, per non scivolare verso un giudizio critico accademicamente prevedibile; per tentare un approccio, pure provvisorio e abbozzato, ad uno dei suoi successi in formato romanzo. Parliamo di come scrive, di ciò che scrive, proviamo a metterne in luce … Continua a leggere

Zafón, lettore eletto

di Stefano Renga. Un briciolo di sincera vanità ed alla fine anche Narciso si trasforma in un fiore. Un bel fiore. Una frase vagamente evocativa, dal gusto epigrammatico, che affermi fin dall’inizio la colta presunzione di quanto segue. Ridursi ad un cinico formalismo continua ad essere il rischio più grande per ogni compiuto e sistematico … Continua a leggere

Marketing, universalità e solitudine

di Giulia Cupani. Alcuni libri si annunciano per quello che sono già prima di pagina uno. Fin dalla copertina dichiarano molto chiaramente quello vogliono essere; fin da titolo propongono al lettore un patto tacito che sanno di non poter tradire, pena la sua definitiva disillusione e il fallimento della proposta. La copertina promette, promette un … Continua a leggere